SEI IN > VIVERE SONDRIO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Alta Ciclovia della Valmalenco, Terzi e Magoni: intervento strategico che darà impulso al turismo

2' di lettura
46

ciclabile

Sull’approvazione dell’Accordo Locale Semplificato per la realizzazione dell’Alta Ciclovia della Valmalenco (SO) intervengono gli assessori regionali Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile) e Lara Magoni (Turismo, Marketing Territoriale e Moda).

ASSESSORE TERZI - “Grazie alle risorse regionali – ha evidenziato l’assessore Terzi - la realizzazione dell’Alta ciclovia della Valmalenco diventerà realtà. Un intervento molto atteso e di impatto sovracomunale che pone un ulteriore tassello all’interno di un piano di interventi messi in campo per la mobilità in Valtellina a beneficio di residenti e turisti. Gli interventi finanziati da Regione riguardano ad esempio la sistemazione e livellazione del fondo stradale e il ripristino di tratti di murature in pietrame a secco e di ponticelli di attraversamento di piccoli corsi d’acqua. L’obiettivo è quello di mettere in campo tutti gli strumenti necessari per permettere che questo percorso, di grande valore naturalistico e paesaggistico, possa essere fruibile da ogni tipo di utente”.

ASSESSORE MAGONI - “Un progetto – ha sottolineato l’assessore Magoni - che darà un ulteriore impulso al turismo della Valmalenco, permettendo di scoprire le bellezze naturalistiche del territorio in totale armonia con luoghi e paesaggi. La Lombardia è la terra ideale per il cicloturismo. Scoprire le bellezze artistiche, storiche, paesaggistiche ed ambientali della nostra regione in sella ad una bicicletta è ormai un trend sempre più in voga tra i visitatori, all'insegna di un 'turismo slow' che permette di apprezzare luoghi e scorci fantastici pedalando in totale serenità, senza fretta. In tal senso, Regione Lombardia sostiene con impegno progetti ed iniziative che vanno nella direzione della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente. Scelte vincenti grazie alla collaborazione tra pubblico e privato: il turismo su due ruote ha anche notevoli risvolti economici, valore aggiunto per le strutture ricettive, la ristorazione e l'occupazione".

L’accordo per la realizzazione dell'Alta ciclovia della Valmalenco include la sistemazione, l’adeguamento e il ripristino dei sentieri esistenti. L'insieme degli interventi proposti comporta un investimento stimato di 660.000 euro la cui copertura finanziaria è garantita da Regione Lombardia per un contributo di 594.000 euro e dal comune di Lanzada per 66.000 euro.



ciclabile

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-11-2022 alle 19:47 sul giornale del 08 novembre 2022 - 46 letture






qrcode