Prodotti Dop e Igp, Rolfi: "1,5 milioni per informazione e la promozione della qualità"

2' di lettura 11/10/2022 - Regione Lombardia, nell’ambito del Programma di sviluppo rurale (Psr) ha stanziato 1,5 milioni di euro per progetti volti a migliorare la conoscenza dei prodotti tutelati da sistemi di qualità riconosciuti a livello comunitario o nazionale.

Lo ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi Fabio Rolfi, citando i dati contenuti nel ‘Rapporto Ismea-Qualivita 2021 sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole DOP, IGP e STG’.

“Dop e Igp – ha ricordato l’assessore – sono la colonna portante dell’agroalimentare italiano. In Lombardia i 75 cibi e vini tutelati generano un valore economico di 2 miliardi di euro all’anno e danno lavoro a 10.000 operatori. Per questo è necessario proseguire nell’opera di promozione, di internazionalizzazione e di informazione”.

LE LOMBARDE IN CLASSIFICA – Il rapporto Ismea evidenzia nella top 20 delle province italiane la presenza anche tre realtà della nostra regione: Brescia al sesto posto (697 milioni di euro: 440 milioni per il cibo e 257 per il vino), Mantova all’undicesimo (456 milioni di euro: 438 per il cibo e 18 per il vino) e Sondrio al ventesimo (247 milioni: 232 per il cibo e 15 per il vino).

COSA SI PUÒ FINANZIARE – Con questo bando saranno finanziati progetti volti sostenere i programmi di attività di informazione e promozione della qualità dei prodotti e a migliorare la conoscenza sulle caratteristiche dei prodotti tutelati e certificati da sistemi di qualità.

“Vogliamo ampliare e valorizzare il mercato – ha detto Rolfi – promuovendo l’immagine verso i consumatori e i diversi operatori anche all’estero, puntando sulla comunicazione degli elevati standard di sostenibilità ambientale e benessere animale, delle caratteristiche qualitative e nutrizionali legate alla sicurezza alimentare e delle specifiche modalità di produzione che hanno anche un valore storico, sociale e culturale”.

Oltre a programmi di informazione e promozione saranno finanziate anche le partecipazioni a manifestazioni, fiere, eventi ed esposizioni e azioni pubblicitarie nei punti vendita.

IL BANDO – Potranno partecipare al bando (aperto dal 17 ottobre al 31 dicembre 2022) i Consorzi o associazioni di produttori biologici, i Consorzi di tutela dei prodotti Dop e Igp, i Consorzi di tutela dei vini a denominazione riconosciuta, le associazioni di produttori di ‘sistema di qualità di produzione integrata’ e le associazioni di produttori di ‘sistema di qualità nazionale zootecnia’.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2022 alle 15:40 sul giornale del 12 ottobre 2022 - 10 letture

In questo articolo si parla di attualità, lombardia, regione lombardia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dvg9





logoEV
qrcode